Incentivi autotrasporto

Incentivi autotrasporto

INCENTIVI NEL SETTORE DELL’AUTOTRASPORTO: CONTRIBUTI PER RINNOVARE I MACCHINARI 

Al via gli incentivi 2018 per gli investimenti nel settore dell’autotrasporto. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti pubblicato i provvedimenti volti a sostenere l’acquisto di beni strumentali, tra cui veicoli, rimorchi e semirimorchi di nuova tecnologia e minore impatto ambientale.

Le risorse totali a disposizione ammontano a 33,6 milioni di €.

Gli incentivi sono previsti nella forma del contributo a fondo perduto 

 

I BENEFICIARI

Possono presentare la domanda le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale.

 

INVESTIMENTI FINANZIABILI

Sono ammissibili 4 diverse tipologie di investimenti, per le quali è stata stanziata una specifica disponibilità economica.

1.Acquisizione di autoveicoli nuovi di fabbrica con massa superiore a 3,5 t e dispositivi per la riconversione a trazione elettrica

Per l’acquisto di autoveicoli, il contributo varia da 4.000 € a 20.000 € a mezzo a seconda delle caratteristiche del veicolo. Per l’acquisizione dei dispositivi per la riconversione il contributo è pari al 40% dei costi ammissibili e con un tetto massimo pari a 1.000 €

 

2.Rottamazione e contestuale acquisizione di veicoli nuovi

Rientrano tra gli investimenti ammissibili la radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate.

Il contributo, variabile da 5.000 € a 10.000 € per veicolo, è determinato considerando il sovraccosto necessario per l’acquisizione di un veicolo che soddisfi i limiti di emissione euro VI in sostituzione del veicolo radiato.

 

3.Rimorchi e semirimorchi

acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario e per il trasporto combinato marittimo con specifiche caratteristiche.

In tal caso il contributo varia tra PMI e Grandi Imprese con un tetto massimo tra 1.500 € e 5.000 € per singolo bene.

 

4.Acquisizione di Casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse

Il contributo viene determinato, tenuto conto dei costi aggiuntivi rispetto all’acquisto di veicoli equivalenti stradali, in 8.500 € per l’acquisto di ciascun insieme di 8 casse e 1 rimorchio o semirimorchio.

 

TEMPISTICHE

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 15 aprile 2019.

Sono finanziabili esclusivamente investimenti avviati dopo il 16 luglio 2018 ed ultimati entro il 15 aprile 2019.

 

Ricordiamo che in base ai vostri investimenti potrà essere valutata dal nostro team la convenienza all’utilizzo della Nuova Sabatini o Nuova Sabatini 4.0, come alternativa al contributo in oggetto.

Per informazioni e per cogliere questa interessante opportunità ti invitiamo a contattarci

 

2018-09-17T11:47:34+00:00

Leave A Comment