Nuova Sabatini riapertura sportello

/, finanza agevolata/Nuova Sabatini riapertura sportello

Nuova Sabatini riapertura sportello

Nuova Sabatini : il 7 Febbraio riapre lo sportello per la presentazione delle domande

A partire dal 7 Febbraio riapre lo sportello per la presentazione delle domande per accedere al contributo previsto dalla Nuova Sabatini.

La misura, i cui fondi erano terminati il 4 dicembre, è stata rifinanziata nella legge di bilancio 2019 che ha stanziato 48 milioni di € per l’anno 2019.

Secondo i dati del Ministero, ad oggi le domande presentate sono state oltre 63 mila (63.459) pari a oltre un miliardo di € di contributo (1.252.237 €).

L’agevolazione, invariata nel meccanismo rispetto agli anni precedenti, è finalizzata ad accrescere la competitività del sistema produttivo migliorando l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese. Il contributo consiste nell’abbattimento del 2,75% per beni strumentali o del 3,575% per investimenti 4.0 degli interessi sul finanziamento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, nonché hardware, software e tecnologie digitali.

Segnaliamo che le richieste di prenotazione presentate dall’1 al 6 dicembre 2018 e non soddisfatte, o soddisfatte solo in parte, saranno soddisfatte con i nuovi fondi.

Le domande di agevolazione presentate dalle imprese alle banche o agli intermediari finanziari in data antecedente al 4 dicembre 2018, possono essere oggetto di apposite richieste di prenotazione a partire dal 1 febbraio (senza quindi necessità di ripresentare la domanda).

 

Riportiamo di seguito un alcuni elementi essenziali per accedere al contributo della Nuova Sabatini

OBIETTIVO DELL’AGEVOLAZIONE:

Facilitare l’accesso al credito e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese.

SOGGETTI BENEFICIARI:

Micro, piccole e medie imprese presenti sul territorio nazionale, indipendentemente dal settore economico.

ATTIVITA’ FINANZIATE: 

Contributo a copertura degli interessi sui finanziamenti bancari per l’acquisto o l’acquisizione in leasing di beni strumentali (macchinari, attrezzature, impianti, hardware, software e tecnologie digitali).

SPESE AMMISSIBILI: 

I beni devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni”.

Sono ammessi anche i beni in leasing.

BENEFICIO

Il contributo è pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari;
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali cd. “industria 4.0″

Vendor, società specializzata in efficienza per l’impresa, assiste le imprese in tutto l’iter procedurale per l’ottenimento del contributo concesso dalla Nuova Sabatini.

Per informazioni contattaci

Per visitare il sito dell’agevolazione clicca qui

2019-02-04T16:12:41+00:00