Bando Safe Working Lombardia

Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde mettono a disposizione oltre 18 milioni di € per micro e piccole imprese che intraprendano interventi idonei alla ripresa in sicurezza dell’attività lavorativa, attraverso l’adozione delle misure adeguate. Il Bando Safe Working prevede un contributo a fondo perduto fino al:

  • 60% per le piccole imprese;
  • 70% per le micro imprese

delle sole spese ammesse fino ad un massimo di 25.000 €

Chi può beneficiare del contributo?

Possono richiedere il contributo tutte le micro e piccole imprese lombarde operanti in tutti i settori economici. Le imprese devono:

  • avere sede legale e/o unità operativa nella regione;
  • operanti nei settori del commercio, dei pubblici esercizi (bar e ristoranti), dell’artigianato, del manifatturiero, dell’edilizia, dei servizi e dell’istruzione.

Saranno escluse le attività consentite dal D.P.C.M. dell’11 marzo 2020, 22 marzo 2020 e Decreto Ministeriale 25 marzo 2020.

Saranno invece ammissibili le imprese la cui attività era tra quelle consentite ma che hanno deciso di introdurre il lavoro agile per tutti i dipendenti

Quali sono le spese ammissibili?

saranno considerate ammissibili le seguenti spese: 

  • apparecchi di purificazione dell’aria;
  • interventi strutturali all’impianto di aerazione finalizzati al miglioramento della sicurezza sanitaria;
  • interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali;
  • strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio (parafiato, separé, dehors ecc.);
  • termoscanner e altri strumenti atti a misurare la temperatura corporea a distanza;
  • strumenti e attrezzature di igienizzazione;
  • dispositivi di protezione individuale (es. mascherine chirurgiche o filtranti, guanti in nitrile, occhiali, tute, cuffie, camici);
  • servizi di sanificazione e disinfezione degli ambienti;
  • strumenti di comunicazione e informazione (cartellonistica, segnaletica);
  • costi per tamponi per il personale dipendente;
  • attrezzature, software e/o strumenti relativi al monitoraggio e controllo dell’affollamento dei locali;
  • spese di formazione sulla sicurezza sanitaria.

Domande dal 28 maggio 2020

*AGGIORNAMENTI A SEGUITO DEL D.g.r. 14 luglio 2020

Il D.g.r 14 Luglio 2020 apporta le seguenti modifiche al Bando Safe Working:

1. Ampliamento dei beneficiari ad ulteriori micro e piccole imprese la cui attività era sospesa ai sensi dei provvedimenti delle autorità competenti richiamati dal bando:

  • attività dei servizi di alloggio e ristorazione (sezione I)
  • tutte le forme speciali di vendita che hanno una sede opertaiva con codice Ateco 47.99
  • attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (ad esclusione di quelle riguardanti lotterie, scommesse e case dagioco)

2. Consente alle imprese di presentare la domanda di contributo per spese sostenute a valere su più unità locali ubicate in Lombardia

3. Riduzione dell’investimento minimo da 2.000 a 1.300 €

Vendor è una società specializzata in servizi per l’efficienza finanziaria, energetica e operativa 4.0. Possiamo assisterti nell’ottenimento di tutti i contributi a disposizione della tua azienda. Per avere maggiori informazioni:

>>> PRENOTA QUI IL TUO CAFFÈ CON L’ESPERTO <<<

un appuntamento Individuale durante il quale potrai scoprire come richiedere il contributo per la tua impresa.