Cerca nel sito

BLOG

Fondo Simest: 1,2 miliardi per internazionalizzazione, transizione digitale ed ecologica

incentivo simest internazionalizzazione

Fondo Simest: 1,2 miliardi per internazionalizzazione, transizione digitale ed ecologica

Tutte le novità del Fondo 394 SIMEST

Il Simest ha deliberato la riapertura Fondo SIMEST previsto il 28 ottobre prossimo, introducendo importanti novità.

Di seguito sono riportate le differenze principali rispetto i precedenti sportelli:

incentivo simest internazionalizzazione

Grazie allo stanziamento di 1,2 miliardi di € provenienti dal PNRR, lo strumento SIMEST supporta con un finanziamento agevolato e una quota di fondo perduto l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ma anche la transizione digitale ed ecologica.

Le aziende possono richiedere un finanziamento agevolato fino all’importo massimo di 300.000 €, e possono richiedere l’esenzione dalla garanzia.

La quota di contributo a fondo perduto, pari al massimo al 25% si innalza al 40% per le imprese che hanno almeno una sede operativa nel Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

 

Chi può accedere all’agevolazione?

Possono presentare domanda esclusivamente le PMI italiane che intendono aumentare la propria competitività internazionale.

Particolare attenzione viene data alle imprese che hanno almeno una sede operativa nel Sud Italia, al quale viene destinato il 40% della dotazione complessiva.

 

Per quali linee è riconosciuto il contributo a fondo perduto?

 

  1. Transizione digitale ed ecologica

La misura supporta la competitività delle imprese, sostenendo inoltre la transizione digitale ed ecologica.

Almeno il 50% delle risorse ottenute dovrà essere utilizzato per investimenti in transizione digitale, e la restante quota a investimenti per la transizione ecologica e la competitività internazionale.

Tra le spese ammissibili:

  • investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali;
  • consulenze in ambito digitale;
  • spese per investimenti per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici)
  • spese per internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero)

 

 

  1. Partecipazione a fiere, mostre e missioni di sistema internazionali

La linea agevola le spese per la partecipazione ad un singolo evento di carattere internazionale, anche virtuale: fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia.

 

Almeno il 30% del finanziamento deve essere destinato a spese digitali connesse all’evento, a meno che l’evento stesso non sia a tema digital o ecologico.

Tra le spese ammissibili:

-Spese digitali connesse alla partecipazione alla fiera/mostra (fee di iscrizione, spese di web design, spese consulenziali in ambito digitale);

Spese per area espositiva (Affitto area espositiva, arredamento dell’area espositiva, attrezzature, supporto audio/video, compensi riconosciuti al personale incaricato dall’impresa)

  • Spese logistiche (Trasporto a destinazione di materiale e prodotti esposti, movimentazione dei macchinari/prodotti).
  • Spese promozionali (Partecipazione/organizzazione di business meeting, workshop, B2B, B2C, spese di pubblicità, cartellonistica e grafica per i mezzi di stampa, spese di certificazione dei prodotti)
  • Spese per consulenze esterne connesse alla partecipazione alla fiera/mostra

 

 

  1. Sviluppo del commercio elettronico

La misura supporta la creazione o il miglioramento di una piattaforma propria di e-commerce o l’accesso a una piattaforma di terzi (market place) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

 

Tra le spese ammissibili:

  • Creazione e sviluppo di una Piattaforma propria oppure dell’utilizzo di un market place (componenti hardware e software o estensioni componenti software per ampliare le funzionalità, creazione e configurazione app o spese di avvio)
  • Investimenti per la Piattaforma propria oppure per il market place (spese di hosting del dominio della piattaforma, fee per utilizzo della piattaforma, spese per lo sviluppo di analisi e tracciamento dati)
  • Spese promozionali e formazione relative al progetto (spese per web marketing, comunicazione, formazione del personale interno)

 

Per consentire un accesso ampio da parte delle imprese, ogni azienda potrà presentare una sola domanda di finanziamento, per una singola Linea di intervento.

Ecco di seguito la tabella riepilogativa delle linee previste dal SIMEST:

incentivo simest internazionalizzazione

Con la pubblicazione delle FAQ del 22 Ottobre 2021 è stato chiarito che l’agevolazione concessa dal Fondo Simest non è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche, anche non costituenti Aiuto di Stato (come ad esempio le misure di Credito di imposta) che abbiano ad oggetto i medesimi costi.

Devi sostenere spese per l’internazionalizzazione della tua impresa?

Richiedi il Caffè con l'Esperto

l’incontro non vincolante con il nostro consulente che ti permetterà di ottenere una pre-valutazione dei tuoi investimenti.