Cerca nel sito

BLOG

Legge di Bilancio per il 2024: gli incentivi per le imprese

legge di bilancio 2024 imprese

Legge di Bilancio per il 2024: gli incentivi per le imprese

Il 30 Dicembre 2023 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di Bilancio 2024. La manovra prevede uno stanziamento di circa 24 miliardi di € per la concessione di incentivi per le imprese, novità in ambito di fisco, lavoro e pensioni.

In particolare per le imprese, sono previsti contributi a fondo perduto, finanziamenti agevolati e crediti di imposta.

Vuoi conoscere meglio gli incentivi per le imprese e capire come possono supportare i tuoi investimenti?

>>Leggi l’articolo dedicato agli incentivi per le imprese.

Quali sono gli incentivi presenti?

La Legge di Bilancio 2024, entrata in vigore il 1° gennaio 2024, prevede i seguenti incentivi per le imprese: 

  • Credito d’imposta ZES Unica – 1,8 miliardi € per il 2024.

Credito d’imposta riconosciuto per l’acquisto e leasing di beni strumentali destinati a strutture produttive già esistenti o da realizzare site nella “Zona Unica”. Quest’ultima ricomprende le precedenti otto aree della Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Molise, Basilicata, Sardegna e Abruzzo.

>>Scopri di più sul credito d’imposta

  • Nuova Sabatini – 100 milioni di € per il 2024.
  • Contratti di sviluppo – 190 milioni di € per il 2024, 310 milioni di € per il 2025 e 100 milioni di € per ciascuno degli anni dal 2026 al 2030.
  • Fondo per la crescita sostenibile – incremento di 110 milioni di € per il 2024 e 220 milioni di € per il 2025.
  • Credito d’imposta per gli esercenti le attività di trasporto merci conto terzi 20 milioni di €.
  • Credito d’imposta pari al 12% della spesa sostenuta nel solo mese di luglio 2022 per l’acquisto del gasolio impiegato nei veicoli, di categoria euro 5 o superiore, in favore delle imprese che effettuano attività di trasporto di merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, iscritte nell’albo nazionale degli autotrasportatori per conto di terzi.

  • Contributi alle imprese dei settori dell’informazione e dell’editoria

Il fondo destinato a incentivare, negli anni 2024 e 2025, gli investimenti delle imprese editoriali, anche di nuova costituzione, orientati all’innovazione tecnologica e alla transizione digitale, all’ingresso di giovani e a sostenere le ristrutturazioni aziendali e gli ammortizzatori sociali e a sostegno della domanda di informazione.

Leggi l’informativa sul sito del Mef.

Aggiornato al 03.01.2024