Cerca nel sito

BLOG

Fondo Impresa Donna – dal PNRR ulteriori 400 milioni di € per l’imprenditoria femminile

Fondo imprenditoria femminile

Fondo Impresa Donna: dal PNRR ulteriori 400 milioni di € per l'imprenditoria femminile

Dopo un’attesa di quasi otto mesi, il Ministro dello Sviluppo Economico ha firmato il decreto attuativo che rende operativo il Fondo Impresa Donna, che comprenderà numerosi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto a supporto dell’imprenditoria femminile. L’obiettivo è quello di rafforzare la partecipazione delle donne al mondo imprenditoriale, incentivando l’avvio di nuove attività imprenditoriale e la realizzazione di progetti innovativi.

A quanto ammonta la dotazione finanziaria?

Il Fondo Impresa Donna ha una dotazione iniziale di 40 milioni di €, ai quali si aggiungeranno 400 milioni di € previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Si tratta, quindi, di una misura di fondamentale importanza perché grazie alla sua attuazione si potrà raggiungere, nei tempi prestabiliti, un ulteriore obiettivo tra quelli previsti nel PNRR (Missione 5 “Inclusione e Coesione”).

>>> scopri qui quanti obiettivi abbiamo già raggiunto

Quali sono le spese ammissibili?

Le imprese possono usufruire delle agevolazioni previste dal Fondo Impresa Donna per:

  • impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica;
  • immobilizzazioni immateriali;
  • servizi cloud per la gestione aziendale;
  • personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato nell’iniziativa agevolata.

 

Come funziona il Fondo Impresa Donna?

La misura finanzierà programmi di investimento da realizzare entro due anni e con un tetto di spese ammissibili di 250.000€ per le nuove imprese e fino a 400.000 € per quelle già esistenti.

Il Fondo Impresa Donna comprenderà:

  • contributo a fondo perduto per avviare imprese femminili;
  • finanziamenti agevolati;
  • incentivi per rafforzare le imprese femminili costituite da almeno 36 mesi;
  • percorsi di assistenza tecnico-gestionale;
  • investimenti nel capitale per start-up e PMI innovative.

 

A quanto ammonta il contributo?

Il decreto prevede un diverso contributo in base alla tipologia di impresa:

 

1-Incentivo per la nascita di nuove imprese

  • Per investimenti fino a 100.000 €: è previsto un contributo a fondo perduto dell’80% fino a 50.000 €. Per le donne disoccupate la percentuale massima di copertura sale fino al 90%
  • Per gli investimenti da 100.000 € a 250.000 €: è previsto un contributo a fondo perduto del 50 %

 

2-Incentivo per ilo consolidamento di imprese già esistenti:

  • Per le imprese costituite da meno di un anno e fino a 3 anni: incentivo pari al 50% a fondo perduto e per l’altro 50% come finanziamento agevolato di 8 anni a tasso zero, fino all’80% delle spese ammissibili;
  • Per le imprese con più di 3 anni: sono previsti contributi a fondo perduto per le spese di capitale circolante, finanziamento agevolato per le spese di investimento, voucher fino a 5.000 € per impresa per assistenza tecnica e di gestione dell’impresa.

Chi può beneficiare degli incentivi previsti dal Fondo Impresa Donna?

Possono richiedere il contributo lavoratrici autonome e imprese appartenenti alle seguenti categorie:

  • cooperative e società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti di CDA per almeno due terzi di donne;
  • imprese individuali la cui titolare è una donna;
  • lavoratrici autonome che aprono Partita IVA entro 60 giorni dall’esito positivo della domanda;
  • persone fisiche che intendono avviare la domanda, purché trasmettano la documentazione dell’avvenuta costituzione entro 60 giorni dalla comunicazione positiva della valutazione della domanda.

Le imprese devono avere sede legale e/o operativa in Italia ed essere costituite da meno di un anno.

 

Attendiamo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ed un successivo provvedimento dello Sviluppo economico che fisserà i termini e le modalità per l’invio delle domande.

 

Leggi la news sul sito del Mise.

Vuoi scoprire di più sulle opportunità per l’imprenditoria femminile?

Richiedi il Caffè con l'Esperto

l’incontro non vincolante con il nostro consulente che ti permetterà di scoprire tutte le opportunità per i tuoi investimenti.