VALUE STREAM MAP

L’attuale contesto dei mercati competitivi impone alle imprese di riesaminare tutti i processi aziendali nei loro diversi aspetti e in tutta la loro estensione: si tratta di un procedimento indispensabile per il perfezionamento della propria azienda.

La volontà di prevalere sulla concorrenza ha infatti indotto le aziende alla continua ricerca di una nuova modalità di gestione aziendale, con l’obiettivo di ridurre gli sprechi (ovvero tutto ciò che non ha valore per il cliente).

Al fine di raggiungere questo obiettivo è necessario prima conoscere esattamente dove sono questi sprechi. Per questo motivo è fondamentale utilizzare la Value Stream Map (o Mappatura del Flusso del Valore).

Cos’è la Value Stream Map?

La Value Stream Map (di seguito VSM) è il più importante strumento di Lean Management utilizzato per capire cosa avviene all’interno dei processi e migliorare la situazione globale di un’azienda. Essa permette di concentrarsi sulla creazione di valore per il cliente, sull’eliminazione degli sprechi e sul miglioramento continuo, andando a monitorare lo stato attuale aziendale e a progettare lo stato futuro.

La VSM può essere utilizzata in tutti i settori: in ambito manifatturiero, nei servizi, in produzione, in ufficio amministrativo. Apporta in ciascun caso molteplici benefici, poiché fornisce una visualizzazione dell’intero processo organizzativo e di quello che realmente accade. Permette, quindi, di evidenziare le opportunità di miglioramento continuo che portano al salto di qualità delle prestazioni dell’azienda stessa.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo della Value Stream Map?

Il corretto utilizzo della VSM permette di ridurre gli sprechi, e quindi aumentare l’efficienza aziendale, anche del 30%.

Con la VSM sarete in grado di identificare, dimostrare e far diminuire lo spreco all’interno dell’intero flusso aziendale (non concentrandosi solamente sul singolo processo).

Qual è il metodo utilizzato nella Value Stream Map?

Il metodo è basato sulla rappresentazione grafica di processi e attività che concorrono alla realizzazione di un prodotto mirando alla globale ottimizzazione dell’intera azienda, partendo direttamente dal fornitore, passando per tutta la catena di montaggio, fino alla consegna del prodotto finito al cliente.

La stesura della mappa del valore si suddivide in due parti:

  • Current State Map (AS IS): rappresentazione attuale del processo di lavoro, nella quale si identificano gli sprechi e le azioni da intraprendere per ridurli o eliminarli;
  • Future State Map (TO BE): raffigurazione delle future attività secondo le proposte migliorative ipotizzate, in cui sono stati eliminati gli sprechi.

Nella realtà organizzativa si può parlare di attività di puro spreco (ad esempio sovrapproduzione, ricerca di documenti, spostamenti non necessari) e di attività senza valore aggiunto ma, in ogni caso, inevitabili o obbligatorie per il business. Fra queste si possono ritrovare molte delle classiche attività di controllo, ispezione, collaudo, carico e scarico macchine e database, gestione del rischio; attività che sembrano essere essenziali, ma che in realtà non sono pagate o riconosciute dal cliente. Tramite la VSM si possono, quindi, analizzare nel dettaglio le attività che compongono ogni processo, capire se rappresentano attività a valore aggiunto o meno e quindi eliminarle o migliorarle.

L’applicazione della VSM è continua, nel senso che ogni stato raggiunto può essere rimesso in discussione seguendo il ciclo di miglioramento di Deming (o PDCA) attraverso quattro passi:

  • Plan (definire gli obiettivi strategici),
  • Do (mappare i processi),
  • Check (misurare i risultati ottenuti),
  • Act (adattare e infine attuare il piano strategico).

Mentre la fase “Do”, eseguita su piccola scala, è una prova di funzionamento, la fase “Act” comprende l’intero quadro d’insieme. A seconda della struttura in cui si utilizza il ciclo, l’applicazione si estende.

Perchè usare la Value Stream Map?

Indipendentemente dal tipo di azienda e settore, la Value Stream Map è quindi un potente alleato nell’innovazione ed evoluzione dell’impresa che coinvolge l’intera squadra di lavoro. Il segreto sta nell’eseguire correttamente la mappatura adattandola alla propria realtà e programmando dei controlli periodici.

La VSM significa diffondere una cultura focalizzata al miglioramento continuo.

Il Value Stream Map è una metodologia applicata nel Lean Six Sigma

Vuoi approfondire il Lean Six Sigma?

Partecipa alla lezione di prova gratuita del Corso Lean Six Sigma – Yellow Belt e Green Belt

>>> CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI <<<