CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO – DECRETO RILANCIO

Stanziati nel Decreto Rilancio 6,2 miliardi di € per un contributo a fondo perduto a sostegno di imprese e lavoratori autonomi danneggiati da un calo del fatturato a seguito dell’emergenza da Covid-19

Chi sono i beneficiari?

Possono richedere il contributo tutti i soggetti esercenti attività d’impresa e di lavoro autonomo e di reddito agrario, titolari di partita IVA.

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019

In cosa consiste l’agevolazione?

L’agevolazione è concessa nella forma del contributo a fondo perduto di:

  • 20% per i soggetti con ricavi o compensi 2019 fino a 400.000 euro;
  • 15% da 400.001 € e fino a 1.000.000 €;
  • 10% da 1.000.001 € e fino a 5.000.000 €.

L’ammontare della percentuale del contributo si calcola sulla differenza del fatturato o dei compensi di aprile 2020 rispetto a quelli di aprile 2019.

Quando e come richiedere il contributo a fondo perduto?

Domande dal 15 giugno e fino al 13 agosto 2020.

Il contributo a fondo perduto è corrisposto dall’Agenzia delle Entrate mediante accreditamento diretto in conto corrente bancario o postale intestato al soggetto beneficiario.

Per maggiori informazioni:

>>> PRENOTA QUI IL TUO CAFFÈ CON L’ESPERTO <<<

un appuntamento Individuale durante il quale potrai scoprire come richiedere il contributo per la tua impresa