IPERAMMORTAMENTO PER BENI MATERIALI STRUMENTALI

La legge di bilancio in corso di approvazione prevede un iperammortamento maggiorato per l’acquisizione di beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico atti a favorire i processi di trasformazione tecnologica in chiave “Industria 4.0”, per i quali la maggiorazione prevista è nella misura del 150% (cioè si traduce in un ammortamento del 250%).

Inoltre, viene agevolato l’investimento in software funzionali ai beni strumentali ad alto contenuto tecnologico iperammortati: in questo caso l’impresa gode di un super ammortamento del 40% (il bene viene ammortato al 140%).

SPESE AMMISSIBILI:

  • Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori ed azionamenti.
  • Sistemi per l’assicurazione della qualità e sostenibilità.
  • Dispositivi per l’interazione uomo macchine e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza sul lavoro in ottica 4.0
  • Beni immateriali connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0.

TIPO DI SOVVENZIONE:

L’agevolazione sui beni materiali opera ai soli fini delle imposte sui redditi IRPEF/IRES. Per le società di capitali (aliquota IRES del 24%), si traduce in un risparmio effettivo pari al 36% del costo (24% IRES del 150% di maggiorazione).

Per quanto riguarda invece i beni immateriali, l’applicazione del bonus si traduce in un risparmio effettivo pari al 9,6% del costo sostenuto (24% IRES del 40% di maggiorazione).

2016-12-06T10:24:44+00:00

Leave A Comment